Brindisi

Brindisi è una città pugliese con porto sull'Adriatico. Il Capoluogo di provincia vanta numerosi posti da visitare. Il Castello Alfonsino: situato all'imbocco del porto. Il Monumento al Marinaio d'Italia: situato al centro del porto naturale (a forma di corna di cervo). Imponente opera monumentale in pietra calcarea a forma di timone. Dall'altro lato del porto è possibile visitare Scalinata Virgiliana e le Colonne Romane.

Brindisi

Tra le città che ti consigliamo di visitare nella tua vacanza in Puglia c’è sicuramente la città di Brindisi. Se si vuole scoprire la storia dell’antica Brundisium basterà passeggiare per le strade del centro cittadino, che conserva numerose testimonianze storico – artistiche.

Posti da visitare a Brindisi

  • Piazza Cairoli e Piazza della Vittoria
  • Nuovo Teatro Verdi
  • Palazzo Granafei Nervegna
  • Duomo
  • Scalinata Virgilio
  • Colonne Romane
  • Monumento al Marinaio
  • Castello Alfonsino

Prima di tutto non bisogna perdersi una passeggiata nel centro storico, la prima importante piazza della città è Piazza Cairoli, caratterizzata dalla Fontana delle Ancore, in marmo bianco e risalente al 1937. Proseguendo da qui si giunge in Corso Umberto, dove, per gli amanti dello shopping si possono fare delle compere nei diversi negozi che costellano tutto il Corso principale, fino a raggiungere la seconda importante piazza, ovvero Piazza della Vittoria. Qui troviamo la Fontana de Torres, particolarmente importante perché in tempi più antichi prendeva l’acqua dalle vasche limarie nelle quali terminava l’acquedotto e che doveva servire per le esigenze del mercato che si svolgeva in zona.

Di particolare interesse è il Nuovo Teatro G. Verdi, progettato negli anni settanta, fu poi inaugurato nel 2006 con un grande concerto diretto da Riccardo Muti. La struttura è unica nel suo genere, infatti si trova sopra un sito archeologico di epoca romana, visitabile per mezzo di una sopra elevazione del teatro rispetto al piano stradale. Non distante dal Teatro si trova il Palazzo Granafei Nervegna. Se ci si trova a Brindisi, si deve assolutamente visitare la sala della Colonna, all’interno di questo Palazzo. La struttura, infatti, custodisce il capitello originale della Colonna Romana.

Tra le attrattive nella città di Brindisi c’è sicuramente il Duomo, punto di partenza di tante processioni religiose, come ad esempio quella tenuta per la commemorazione di San Teodoro, patrono di Brindisi, processione che avviene nel mese di settembre e a cui vale la pena partecipare. All’interno del Duomo si può ammirare un mosaico pavimentale di epoca medievale.

Colonne Romane

Colonne Romane

Proprio al di sopra di questa scalinata si possono osservare le Colonne di età Romana che in origine erano gemelle, ma in seguito a un crollo nel 1528 il monumento è rimasto mutilo. La colonna che rimase intatta fu smontata durante la seconda guerra mondiale per evitare danni, fu poi restaurata e riposizionata sulla scalinata con una copia del capitello. Davanti la scalinata si può ammirare il porto turistico, formato da due insenature che abbracciano il centro storico, conosciute come seno di Levante e seno di Ponente.

Simbolo della città Brindisina è il Monumento al Marinaio d’Italia, raggiungibile dal centro attraverso l’utilizzo del servizio di trasporto via mare nelle acque interne del Porto. Il monumento è un’importante attrattiva per la vita turistica della città. Esso ha una struttura a forma di timone ed ha un’altezza di 53 metri. Fu costruito per commemorare tutti i marinai caduti durante la prima guerra mondiale. È possibile salire sul Monumento ed ammirare dall’alto la meravigliosa città di Brindisi. È possibile visitare anche il Castello Alfonsino, situato all’entrata del porto cittadino, esso fu importantissimo per la difesa della città in tempi più antichi. Il castello è chiamato anche castello rosso, per il colore vermiglio della pietra utilizzata per costruirlo.

Nelle vicinanze di Brindisi, meta di tantissimi turisti, è la città di Ostuni, conosciuta come la città bianca, grazie alla colorazione con pittura a calce del borgo. Questa caratteristica è presente fin dal Medioevo, in quanto non solo era un materiale facilmente reperibile, ma il colore bianco donava alle viuzze maggiore luminosità, data dalla luce diretta e riflessa. Passeggiando nel borgo, si rimane affascinati dalle piccole vie piene di locali, negozi e botteghe di artigianato. Ostuni offre anche la possibilità di prenotare dei tour in calessino che ti portano a scoprire gli angoli più belli del borgo.

Recensioni su Brindisi

1 recensioni