Puglia - Brindisi - Cosa fare

Cisternino, cosa fare e vedere a Cisternino

Aggiornato il: 14-02-2024. Autore: Best In Puglia

Cisternino, cosa fare e vedere a Cisternino

CERCA ALLOGGIO Cisternino

Scopri il borgo di Cisternino, circondato dalla sua rigogliosa campagna collinare, la sua storia e le sue tradizioni

I turisti in visita alla città di Cisternino si ritroveranno a passeggiare labirinto di vicoli e stradine, abbracciate da abitazioni in pietra di colore bianco, arricchite da scenografiche ed animate piazzette che si affacciano su alcuni degli scorci scenografici più belli della Puglia.

Cisternino è un comune di 11205 abitanti in provincia di Brindisi, situato tra le colline nella parte meridionale della Murgia dei Trulli. Il paese è costruito con le tipiche abitazioni bianche della zona ed è immerso nella rigogliosa campagna della Valle d'Itria, ricca di ulivi secolari e storici Trulli, una cornice lo rende un luogo magico. Cisternino, insieme a Locorotondo ed Alberobello,  viene definita la Perla della Valle d'Itria grazie alla spettacolarità del paesaggio, con la natura rigogliosa, i Trulli e l'architettura spontanea delle masserie e del centro storico.

Grazie al forte legame del territorio con la storia e le tradizioni, la cura del paesaggio è sempre stata una priorità e questo ha trasformato il turismo nel più importante bene di questo paese.

Cosa vedere a Cisternino

Tra le cose più belle da vedere a Cisternino ci sono:

  • Centro storico
  • Torre Grande
  • Chiesa madre di San Nicola
  • Chiesa di Santa Lucia (1500)
  • Santuario della Madonna d'Ibernia (Madonna de Bernis)
  • Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli (1600)
  • Chiesa di San Cataldo (1600)
  • Chiesa di Cristo
  • Masserie
  • Bosco Monti Comunali
  • Trulli

Centro storico

Cisternino, Centro Storico, Piazza Vittorio Emanuele

Il centro storico di Cisternino rappresenta uno dei migliori esempi in Puglia di Architettura Spontanea, essendo ricco di solide strutture costruite attraverso il passaggio di saperi senza ingegneri o architetti.

I palazzi storici principali sono il Palazzo del Governatore, il Palazzo Vescovile, il Palazzo Amati, il Palazzo Lagravinese, il Palazzo Devitofranceschi e la Torre Capece.

Il Centro Storico di Cisternino è piccolo, non ha tanti monumenti e si può visitare tranquillamente in giornata.

Entrando nel centro storico di Cisternino ci si addentra in un labirinto di vicoli e scalinate bianchissime.

Inoltre, quando l’ho visitato in agosto 2021, ho trovato Cisternino particolarmente coinvolgente grazie alle diverse installazioni che fanno parte del progetto “Il borgo che dondola” di cui parlerò dopo.

Torre Grande

La Torre Grande, o Torre Normanno Sveva, è una struttura medioevale che accoglie i visitatori di Cisternino all'ingresso principale del centro di Cisternino.

In cima alla Torre Normanno Sveva è stata sistemata una statua di San Nicola di Bari, a protezione del territorio.

Chiesa madre di San Nicola

Cisternino, Chiesa Madre di San Nicola

La Chiesa Madre di San Nicola è stata costruita nel XVI secolo su una chiesa paleocristiana, e la sua ricostruzione è stata il motore per far ripartire un territorio abbandonato da secoli in seguito alle distruzioni subite dal popolo dei Goti.

La chiesa è ricca di opere di altissimo pregio tra cui sculture, Madonne, affreschi e un organo antichissimo.

Santuario della Madonna d'Ibernia (Madonna de Bernis)

Il Santuario della Madonna d'Ibernia è situato poco fuori il centro di Cisternino, nelle campagne circostanti.

Il territorio intorno al santuario è ricco di reperti di epoca bizantina, romana e medioevale.

Il fatto di riuscire a trovare ancora oggi molti reperti storici nell'area fa pensare che il santuario sia stato costruito sulle rovine di un'antica chiesa paleocristiana circondata da un centro abitato.

Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli

La Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, anche conosciuta come Chiesa di Sant'Anna, è una struttura del XVIII secolo.

La chiesa si trova fuori città, in direzione Martina Franca.

Chiesa di San Cataldo

La Chiesa di San Cataldo è una struttura del XVIII secolo che si trova poco fuori le mura del centro storico, in fondo a Corso Umberto.

Chiesa di Cristo

La Chiesa di Cristo è la struttura ecclesiastica più moderna a Cisternino, essendo stata costruita nel XIX secolo.

Masserie

Cisternino, Trullo Masseria

Cisternino è pieno di antiche Masserie Pugliesi che si adagiano nel rigoglioso territorio circostante.

Una delle cose migliori da fare, in vacanza a Cisternino, è affittare una Masseria nella campagna intorno alla cittadina.

Potrete apprezzare il meglio della campagna Pugliese all'interno di strutture tradizionali ma dotate di tutti i comfort per riuscire a farvi apprezzare ancora di più quel che il territorio ha da offrire.

In ogni caso potrete visitare alcune delle abitazioni rurali tradizionali rappresentative delle tipiche "Masserie da Campo" della Puglia, tra le quali Masseria Montanaro, Masseria Montereali, Masseria Costa, Villa Cenci e , Masseria Devitofranceschi.

In molte masserie aperte al pubblico, nelle campagne di Cisternino, vengono anche offerti servizi eno-gastronomici che accolgono ospiti in cerca di rinfresco nel loro bar, di poter godere un pasto con prodotti tipici nel loro ristorante o di godere dei servizi del loro agriturismo.

Bosco Monti Comunali

Il Bosco Monti Comunali è un bosco di oltre 400 ettari posto sui colli che si affrontano salendo dal mare per raggiungere il comune di Cisternino.

Il Bosco Monti Comunali è una delle formazioni boscose più importanti nella provincia, sia per le dimensioni sia per il fatto che è composto da una vegetazione di piante autoctone del territorio.

Trulli e paesaggio

Una delle attrattive principali di Cisternino, come in tutta la Murgia dei Trulli, sono proprio le figure uniche a forma di cono delle abitazioni tradizionali delle campagne della zona.

Lungo tutto il tragitto potrete ammirarne a migliaia con disposizioni diverse, raggruppati o isolati.

Tradizionalmente erano abitazioni costruite a secco con la pietra locale abitate dai contadini dell'area.

Tutt'oggi sono abitate da cittadini ma alcune di loro sono state messe a disposizione dei viaggiatori in visita a Cisternino.

Cose da fare a Cisternino

Cisternino, Piazza Vittorio Emanuele

Tra le cose più belle da fare a Cisternino ci sono:

  • passeggiare per il meraviglioso borgo
  • visitare le campagne circostanti
  • partecipare agli eventi nel borgo
  • visitare i Trulli
  • visitare le Chiese
  • visitare le Masserie storiche
  • fermarsi negli Agriturismi del posto
  • conoscere la cultura Vinicola della zona
  • vivere le tradizioni Olearie dell'area

Cisternino è, insieme ad Alberobello e Locorotondo, una delle Perle della Valle d'Itria.

Visitandola vi ritroverete catapultati in un territorio collinare tipico dell'area mediterranea, ma molto legato alle sue tradizioni, alla sua antica cultura ed alla sua antica economia agricola.

Le bracerie e le macellerie locali, aperte anche di sera, vi tenteranno con i profumi delle "Bombette" servite a richiesta, una pietanza di carne tipica della città.

Nel suo piccolo Cisternino è apprezzabile anche per quello che ha da offrire ai visitatori curiosi di storia antica e di archeologia.

La storia antica di Cisternino è testimoniata dai ritrovamenti continui di reperti di varie epoche storiche in tutta la campagna circostante.

Le origini di Cisternino risalgono al Paleolitico, con ritrovamenti nell'area ancora oggi di utensili preistorici.

L'area andò sviluppandosi poi durante l'età del bronzo, passando per il periodo Romano fino al saccheggio ed alla distruzione subita dai Goti. 

Solo in seguito al ripopolamento iniziato da monaci nel medioevo, grazie alla scoperta di un antico tempio paleocristiano nell'area.
Sul tempio paleocristiano i monaci costruirono, intorno all'anno 1000, la chiesa romanica di San Nicola.

Da allora l'area del Casale di Cisternino divenne un vescovato che ha continuato a svilupparsi fino ad oggi tra le aree paesaggistiche più belle della Valle d'Itria.

Cisternino Spiagge

Le spiagge più vicine a Cisternino distano circa 10 km dal centro città ed facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici ed ancora più rapidamente con un mezzo a noleggio.

Poter rientrare in collina la sera dopo una calda giornata di mare vi permette di godere della frescura serale estiva della campagna, facendovi ritrovare in un paradiso rispetto alla calda e afosa aria sulla costa.

Dal centro di Cisternino le spiagge più vicine sono Torre Canne a nord e le spiagge del Parco Naturale Regionale Dune Costiere, che parte da Torre Canne ed arriva fino a Torre San Leonardo.

Ancora più a sud inizia la Costa Merlata una serie di spiagge che si alternano a tratti costieri in roccia, come sulle spiagge dell'Oasi Naturale di Torre Pozzella, abbracciati dalla tipica macchia mediterranea.

Visita la Valle d'Itria

Cisternino, panorama Valle d'Itria

Cisternino, insieme ad Alberobello e Locorotondo, offre le stesse esperienze e le stesse sensazioni che si provano in tutta la Valle d'Itria.

La Valle d'Itria è un territorio rigoglioso, ricco di boschi, paesaggi selvaggi e natura collinare mediterranea.

Il territorio della Valle d'Itria è caratterizzato dalla presenza di meravigliosi paesini con case in pietra dal tipico colore bianco e per la , unica al mondo, dei Trulli.

A pochi chilometri da Cisternino troverete Locorotondo ed Alberobello, che potrete raggiungere in pochi minuti in auto.